Operatore della mediazione

L'operatore della mediazione inserito all'interno del servizio inserimento lavorativo dell'ASP Ambito 9 garantisce:

  • verifica delle disponibilità delle aziende con analisi di postazione;
  • verifica delle competenze sul campo del disabile/svantaggiato;
  • collaborazione nella definizione dell'abbinamento e formulazione del relativo progetto individualizzato di integrazione lavorativa;
  • monitoraggio e sostegno del progetto di integrazione lavorativa;
  • impegno ad aggiornare gli operatori del Centro per l'Impiego e l'Equipe Integrata sull'evoluzione dell'intervento;
  • impegno a comunicare tempestivamente al Centro per l'Impiego e l'Equipe Integrata, eventuali situazioni di conflitto azienda/lavoratore;
  • garanzia di raccordo con gli organismi dell'Ambito IX e monitorare degli interventi in relazione ad efficacia ed uniformità delle prestazioni
  • impegno ad utilizzare fondi o risorse per convenzioni con le Cooperative di tipo B.

Beneficiari

I destinatari degli interventi devono essere residenti in uno dei comuni dell'Ambito Territoriale Sociale IX che hanno delegato il servizio e:

  • in possesso dell'attestazione di handicap (L. 104/92) e dell'accertamento di invalidità civile;
  • persone affette da disturbi mentali la cui presa incarico è del Dipartimento di Salute Mentale;
  • svantaggiati di cui alla L. 381/91
  • donne vittime di violenza

Accesso al servizio

Il servizio viene richiesto mediante l'invio di approsita scheda da parte dei competenti servizi sanitari territoriali (DSM, STDP, UMEE-UMEA, CONSULTORIO) dall'UEPE,
USSM, dal Servizio Sociale Professionale dell'ASP Ambito 9.

Normativa di riferimento

Comuni che hanno delegato il servizio :

  • Jesi
  • Filottrano
  • Cupramontana
  • Maiolati
  • Monsano
  • Rosora
  • Santa Maria Nuova
  • Staffolo

Per informazioni

Unità Operativa Disabilità Asp Ambito 9

Informazioni aggiuntive