Centro semiresidenziale (centri pomeridiani e CAG);

 I Centri di Aggregazione, di seguito denominati CAG, svolgono attività extrascolastiche con finalità sociali, educative e formative, in continuità e coerenza con l'azione della scuola e della famiglia e operano attraverso una organizzazione flessibile, aperta alle altre agenzie educative territoriali.

I CAG sono servizi semiresidenziali autorizzati e regolamentati  dalla L.R. 9/03 e dal regolamento n.13/2004 e ss.mm.ii.

I Centri si possono suddividere in tre tipologie sulle base delle attività svolte e della fascia di età che usufruisce del servizio:

  • Centro Pomeridiano - attività di recupero scolastico e attività ludico, educativa e ricreativa,  rivolta a minori a rischio di emarginazione 6/14 anni;
  • Centri di aggregazione per bambini, bambine e adolescenti e giovani – attività educativa e ludico/ricreativa 14/20 anni.

Beneficiari

I Centri di Aggregazione per bambini, bambine e adolescenti accolgono soggetti di età superiore ai 3 anni e inferiori a 18 anni. I CAG possono accogliere, in relazione alle attività proposte, anche giovani fino a 30 anni.

Accesso

L'accesso ai Centri pubblici di aggregazione per bambini, bambine, adolescenti e giovani  è libero. L'accesso al Centro pomeridiano avviene su segnalazione del servizio sociale professionale ASP AMBITO 9 che può indicare le priorità di inserimento in base alla valutazione dei singoli casi.

L'invio ai Centri Pomeridiani e ai CAG con retta giornaliera è fatto dai servizi sociali previa valutazione dell'Assistente Sociale per i casi già seguiti dal Servizio sociale Professionale Asp e/o dal Consultorio Familiare ASUR AV 2 Jesi.

Costo

L'accesso ai Centri pubblici di aggregazione per bambini, bambine, adolescenti e giovani  è gratuito.

Per i Centri pomeridiani, l'eventuale retta è a carico del Comune di residenza del minore, compatibilmente con le risorse di bilancio.

Qualora il servizio sociale professionale valuti l'inserimento dei minori nei CAG può chiedere la compartecipazione alla famiglia.

L'eventuale compartecipazione ai servizi da parte delle famiglie e i relativi criteri  vengono stabilita dal Consiglio di Amministrazione dell'Azienda ASP Ambito 9.

Se altri Enti ed organizzazioni invieranno  autonomamente i minori ai Centri pomeridiani e ai CAG si faranno carico direttamente della spesa.

Modulistica

pdf min Richiesta ammissione

word min Richiesta ammissione

Normativa di riferimento

Legge Regionale 9/2003

Informazioni

Asp Ambito 9 - Area Minori e Famiglia

Comuni che hanno delegato il servizio

Jesi, Maiolati Spontini, Belvedere Ostrense, Monsano, Santa Maria Nuova, San Paolo di Jesi

Informazioni aggiuntive